top of page

Gli Impianti EVAC (Emergency Voice and Communication) rappresentano una soluzione essenziale per la sicurezza in situazioni di emergenza, in particolare durante incendi.

Questi sistemi acustici, dotati di altoparlanti idonei, sono progettati per avvisare le persone in caso di pericolo, e possono essere attivati sia in modalità automatica che manuale. Possono diffondere messaggi preregistrati o istruzioni in tempo reale da parte di un operatore, garantendo affidabilità e robustezza in linea con i requisiti di un sistema di sicurezza.

Un impianto EVAC con funzione di allarme per l'evacuazione rivela la sua importanza in situazioni di emergenza in cui è necessario guidare un gran numero di persone, comprese quelle non addestrate o con disabilità, oppure quando si verificano problemi di evacuazione dovuti a varie ragioni.

image_648732722-PhotoRoom.png-PhotoRoom.png

Impianti EVAC

L'EVAC, secondo il Codice di sicurezza, è considerato un "impianto destinato principalmente a diffondere informazioni vocali per la salvaguardia della vita durante un'emergenza". Questo sottolinea l'importanza cruciale di questi sistemi nella protezione delle vite umane in situazioni critiche.

Scegliere un sistema EVAC significa investire nella sicurezza e nella protezione delle persone in caso di emergenza. La possibilità di comunicare in modo chiaro ed efficace è fondamentale per la gestione delle situazioni di pericolo, e un impianto EVAC è progettato appositamente per questo scopo.

Le normative europee e italiane di riferimento per la progettazione e realizzazione di sistemi per l'evacuazione di emergenza sono: EN 60849, EN 54 e UNI ISO 7240-19.

Garantisci la massima sicurezza per la tua struttura con un sistema EVAC all'avanguardia e affidabile. La vita e la sicurezza delle persone sono la nostra priorità.

In quale attività commerciale è utile un sistema Evac con evacuazione sonora?

I sistemi di diffusione sonora in grado di diffondere avvisi e segnali di allarme sono normalmente richiesti in ambienti affollati quali aeroporti, centri commerciali di grandi superfici, scuole con elevata densità di persone, ospedali pubblici e privati, uffici di grandi dimensioni, ecc.

L’obbligatorietà degli impianti di diffusione sonora a scopo di emergenza è prevista a titolo non esaustivo:

  • negli uffici con più di 500 presenze (DM 18/03/96)

  • nelle strutture sanitarie e negli ospedali (DM 18/9/02)

  • negli impianti sportivi con numero di spettatori superiore a 100 (DM 18/3/96)

  • negli edifici di interesse storico ed artistico quali musei, gallerie, biblioteche, ecc. (DM 20/5/92 n.569 per i musei e DPR 30/6/95 n.418 per le biblioteche e gli archivi)

  • nelle stazioni delle metropolitane (DM 11/1/88)

  • in tutte quelle condizioni dove sia stata decisa in base alla valutazione dei rischi

  • nelle attività commerciali o grandi magazzini di superficie superiore a 400 mq (DM 27/07/2010)

  • nei centri commerciali con superficie maggiore di 1500 mq o altezza maggiore di 30 metri (DM 10/03/98)

  • negli uffici con più di 100 persone (DM 22/02/2006)

  • nei locali di pubblico spettacolo (DM 19/8/96)

  • nelle strutture alberghiere con più di 25 posti letto (DM 9/4/94)

  • negli edifici scolastici di classe 3,4,5 con più di 500 persone (DM 26/8/92)

bottom of page